Installazione

Motociclette

Introduzione

Grazie per aver scelto di comprare un set tubi freno HEL Performance per il suo veicolo. Poiché prendiamo seriamente le prestazioni dello stesso, forniamo solo prodotti con prestazioni all'altezza di esso. Per favore dedicate un paio di minuti alla lettura delle successive istruzioni riguardanti il montaggio del kit. Se avete bisogno di ulteriori informazioni e aiuto contattateci.

Le nostre linee freno sono prodotte con connettori inox della migliore qualità, crimpati direttamente a tubi di fluoro polimero e treccia inox ad alta resistenza tensile. Questo elimina l'effetto "spugnoso" che spesso si percepisce con tubi in gomma durante le frenate più intense - dove le performance contano di più. La superficie inox consente alta resistenza a corrosione e abrasione. I connettori crimpati danno finitura liscia e connessione sicura. Per favore controllare il kit prima dell'installazione per assicurarsi che tutto vi risulti chiaro su come il nuovo kit va a sostituire l'attuale.

Rimuovere con cautela i tubi presenti sul veicolo, evitate il contatto tra il fluido freni e la vernice della carrozzeria. Rimuovete tutte le vecchie rondelle e drenate il circuito dal liquido freni. Assicuratevi che le superfici di contatto dei connettori siano pulite e in buono stato. Installate il kit freni HEL usando le rondelle fornite a corredo. Controllate il passo dei nuovo bulloni per banjo rispetto a quelli che vanno a sostituire. Questo è importante poichè sono disponibili come M10x1 e M10x1.25

Installation

Meccanici esperti o semplici privati ma con esperienza vi diranno che lo spurgo dell'impianto frenante è semplice. Lo è, ma ci sono diversi potenziali errori. Leggere questa guida non vi renderà esperti dall'oggi al domani. Abbiamo cercato di essere il più precisi possibile e rendere questa guida facile da consultare, ma non ci è dato di donare i doni di abilità, esperienza e buon senso. Se dopo aver letto questa pagina vi sentite in grado di effettuare lo spurgo per la prima volta HEL non si assume responsabilità su quel che può accadere successivamente. Siete responsabili delle vostre azioni, quanto segue è da intendersi come una rapida introduzione al lavoro di spurgo.

Anche se è possibile spurgare l'impianto di un veicolo per conto proprio, è consigliabile e molto più facile effettuarlo in due persone. Avrete bisogno di fluido freni nuovo e pulito, che abbia risposato una notte per evitare il formarsi di bolle (non agitare), un tubo di gomma che si fissi stretto al foro di spurgo e un contenitore trasparente che consenta di vedere l'uscita di aria dal sistema.

E' una buona idea coprire l'area intorno al master cylinder e alle prese di spurgo per evitare fuoriuscite accidentali. L'area intorno al master cylinder e le prese di spurgo devono essere il più pulite possibile per evitare che detriti possano entrare nel sistema. Per prima cosa rimuovete le vecchie linee, quindi collegate il tubo in plastica a una delle prese spurgo e aprire leggermente in modo da poter pompare la maggioranza del fluido fuori dall'impianto prima di smontare i tubi. E' risaputo che le prese di spurgo possano bloccarsi sulle pinze - prese in acciaio dolce e pinze in lega leggera soffrono di corrosione elettrolitica per natura e il sale invernale sulle strade aumentano il fenomeno. Potreste volere sostituire i nottolini delle prese con componenti inox.

Assumendo che siate stati in grado di svitare i nottolini di spurgo assicuratevi che il serbatoio olio freni sia pieno, quindi chiudete il tappo per evitare spruzzi di fluido durante lo spurgo.

Inizializzare (riempire) il sistema

Se avete un impianto a doppio disco dovere procedere con una pinza alla volta. Collegate il tubo in gomma al nottolino di spurgo e ponete l'altro capo in un contenitore trasparente. Versate un po' di fluido pulito nel contenitore in modo che il capo del tubo sia sommerso e che non possa aspirare aria nel sistema. Aprite il nottolino di spurgo, premete e mollate lentamente la leva del freno per dare alla pompa sufficiente tempo per aspirare il fluido nuovo dal serbatoio. Tenete d'occhio la riserva del master cylinder e assicuratevi che il livello del fluido non scenda mai sotto il minimo o aspirerete aria nell'impianto. Il fluido potrebbe essere aspirato nell'impianto dal contenitore trasparente e potreste notare il livello nello stesso calare - questo è corretto ma assicuratevi che il tubo sia sempre immerso. Non dovrebbero servire molte pressioni della leva per riempire l'impianto. Chiudete il nottolino di spurgo quando avete terminato.

Spurgare l'impianto

Aprite il nottolino di spurgo lentamente -dovreste avere bisogno di solo mezzo giro e allo stesso tempo in modo lento e progressivo premete la leva del freno o premete il pedale. Tenete la leva premuta e dovreste vedere delle bolle o del fluido venire espulso nel contenitore. Il vecchio fluido può essere di qualunque colore da bianco sporco a marrone o nero. Il movimento di fluido e/o bolle continuera per un paio di secondi, quindi chiudete il nottolino e rilasciate la leva.

Controllate il livello del fluido e riempite se necessario. Ripetete l'operazione finchè non ci sono più bolle espulse e il fluido è limpido. Continuate a mantenere master cylinder rabboccato.

Se avete un impianto gemellato ripetete il processo per l'altra pinza (è meglio fare quella più lontana dal master cylinder per prima), se tutto è andato per il meglio dovreste avere un impianto frenante con feeling solido, la leva avrà una corsa breve e non ci sarà una sensazione spugnosa a fine corsa.

Se applicando forza alla leva rilevate un movimento lento a fine corsa o una sensazione spugnosa è un segno che c'è ancora aria nell'impianto. Ci sono diverse cause possibili, tra cui quella di avere ancora dell'aria nell'impianto e dovrete ripetere lo spurgo. Stringete tutti i componenti secondo i valori di coppia corretti e controllate che le linee freno non interferiscano con alcunchè a fine corsa sterzo, che non ci siano perdite dall'impianto etc.

Controlli finali

Ri-controllate l'impianto visivamente prima del test di guida - e parliamo di test. Andate avanti solo di un paio di metri lentamente e applicate i freni, quindi tornate in officina e controllate che non ci siano perdite, che tutto sia correttamente fissato e che i freni diano una sensazione di solidità. Non guidare il veicolo su strada finchè non siete sicuri che lo spurgo sia completo - se siete dubbiosi chiedete ad un officina di effettuare lo spurgo per voi. Controllate che tutti i fissaggi dei tubi siano ben stretti e sicuri. Controllate che i tubi non interferiscano con altri componenti muovendo lo sterzo e le sospensioni e che che non siano curvati o ruotati in modo anomalo. Stringete i bulloni / fissaggi secondo valori di coppia di cui sotto.

Valori di coppia per i bulloni banjo

Min Max
Ft/lbs 14 24
Nm 20 33
Kgfm 2.0 3.3

Risoluzione problemi

Consigli

Non tutte le pinze hanno i nottolini di spurgo nella parte più alta del corpo. Questo vuol dire che si forma una piccola sacca d'aria nella sopra la presa che sarà di difficile eliminazione (l'aria va sempre nel punto più alto del volume in cui si trova) e che rendera l'impianto spugnoso. E' possibile risolvere il problema smontando la pinza dal veicolo e far sì che il nottolino venga a trovarsi nel punto più alto, ma ricordatevi di mettere uno spessore tra le pastiglie per evitare che i pistoncini escano dalle sede a causa della mancanza del disco!

Un problema simile può succedere su alcune moto da corsa che hanno manubri molto inclinati. I tubi freno creano un arco sopra il master cylinder e una piccola sacca d'aria può rimanere intrappolata in quel punto. Anche qui si può riposizionare il sistema oppure si può iniettare con molta attenzione tramite una siringa del fluido freni nel nottolino di spurgo, facendo attenzione a non fare debordare la riserva. Montare un bullone per banjo che includa un nottolino di spurgo sul collegamento col master cylinder e spurgando questo prima del resto dell'impianto è un altro metodo di risoluzione.

Se non riuscite a rimuovere la spugnosità dopo aver tentato tutti i metodi suddetti potreste avere un problema di guarnizioni ed è preferibile rivolgersi ad un officina specializzata. Il master cylinder è alimentato dal serbatoio tramite un foro piuttosto piccolo e potrebbe essersi intasato, questo è il motivo per cui la pulizia durante lo spurgo è molto importante. Se non riuscite a spurgare l'impianto da voi parlate con un'officina e fatelo fare a loro. Non utilizzate alcun gadget per "spurgo automatico" a meno che ne abbiate assoluta necessità. Questi prodotti permettono di mantenere il nottolino di spurgo aperto dato che hanno una valvola di non ritorno che impedisce all'aria di rientrare. Ma il nottolino ha un filetto che si avvita sulla pinza - l'aria può essere aspirata da qui se il nottolino è lasco nella zona del filetto - è una piccola quantità ma perchè farlo se lo scopo è eliminare l'aria completamente.

Quando avete spurgato l'impianto controllate che i nottolini siano stretti completamente, tutti i bulloni banjo siano avvitati correttamente secondo valori di coppia indicati e riempite il serbatoio fino al livello indicato. La maggioranza dei serbatoio hanno un livello massimo e uno minimo visibili. Non riempite oltre il massimo dato che può causare blocco idraulico dell'impianto impendendo il ritorno dei pistoncini dei freni e quindi bloccando il freno stesso.